Home / Comunicati Sindacali / RIORDINO DELLE CARRIERE: STRETTA FINALE

RIORDINO DELLE CARRIERE: STRETTA FINALE

Si è conclusa da poco la riunione al Ministero della Giustizia, in via Arenula, sulla delega di riordino delle carriere e di riallineamento delle Forze di Polizia.
Il tavolo è stato presieduto dal Ministro Guardasigilli Andrea Orlando ed erano presenti il Capo di Gabinetto Melillo, il Capo DAP Consolo ed il Direttore Generale del Personale del DAP Buffa.
Dopo una breve introduzione del Ministro che ci ha illustrato lo stato dei lavori, e cioè che la bozza di riordino è arrivata alla stretta finale e sarà presentata in pre-Consiglio dei Ministri nella giornata di domani 23.02.2017 per poi andare, presumibilmente, in Consiglio dei Ministri venerdì.

In relazione a questo, lo stesso Guardasigilli ha dato la sua piena disponibilità e quella dell’Amministrazione a tenere “un canale aperto” con le OO.SS al fine di recepire qualsiasi ulteriore suggerimento o proposta di modifica/integrazione fino a quando il provvedimento non sarà approvato definitivamente.
Premessa la richiesta di espungere le ventilate modifiche al D.Lgs. 449/92 (disciplina del Corpo), il SAPPE ha ribadito che avrebbe preferito l’unificazione del ruolo degli Agenti/Assistenti con quello dei Sovrintendenti al fine di consentire a tutte le qualifiche apicali di ciascun ruolo di avere la possibilità di progredire in carriera con il riconoscimento delle professionalità acquisite
attraverso l’anzianità.
Il Segretario Generale ha quindi rappresentato al tavolo politico le seguenti proposte di modifica/integrazione:

– Aumento in fase di prima attuazione dei posti disponibili per l’inquadramento degli Assistenti Capo nel ruolo dei Sovrintendenti, fino a raggiungere il numero di 7.000 unità nel ruolo;
– Aumento in fase di prima attuazione dei posti disponibili per l’inquadramento dei Sovrintendenti nel ruolo degli Ispettori, fino a raggiungere il numero di 6.000 unità nel ruolo;
– Aumento in fase di prima attuazione dei posti disponibili per l’inquadramento degli Ispettori nel ruolo Direttivo Speciale, fino a raggiungere il numero di 200 unità nel ruolo;
– Stralcio della parte del riordino dove si tratta delle funzioni del ruolo Direttivo e Dirigenziale per prevedere un D.M. ad hoc da concordare con le OO.SS;
– Aumento dei posti di Dirigente della Polizia Penitenziaria fino alla completa copertura di tutti gli Istituti e servizi penitenziari (circa 250);
– Eliminazione della subordinazione gerarchica dei Dirigenti della Polizia Penitenziaria da quelli penitenziari;
– Sostituzione della qualifica di qualifica di “Commissario Coordinatore” con quella di “Vice Questore Aggiunto” e quella di “Commissario Superiore penitenziario” con quella di “Vice
Questore”.

L’incontro si è concluso con gli interventi del Capo di Gabinetto e del Dirigente Generale del Personale i quali hanno ribadito la disponibilità a valutare tutte le proposte pervenute dalle OO.SS.

Vi terremo informati sugli sviluppi della situazione.

22 febbraio 2017

di Segreteria

Controlla anche

SFIORATA LA TRAGEDIA PER UN GRAVE INCIDENTE STRADALE OCCORSO AD UN FURGONE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA DI MATERA

SAPPE: “NECESSITA NUOVO PARCO AUTO AI NUCLEI TRADUZIONI DELLA BASILICATA”.   Potenza 27 novembre 2017 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *