Home / Nota Sindacale / C.C. MATERA – Nota sindacale unitaria del 05.03.2018 – DIFFIDA

C.C. MATERA – Nota sindacale unitaria del 05.03.2018 – DIFFIDA

OGGETTO : Diffida nei confronti della Direzione della C.C. Matera, in merito a ripetute gravi violazioni del P.I.L.

Le scriventi Segreterie regionali, nonostante i numerosi precedenti disappunti rappresentati in merito alla gestione del personale, prendono atto delle continue e ripetute violazioni del P.I.L. perpetrate dalla S.V. presso codesto istituto.
Sembrerebbe che codesta Direzione, infatti, non voglia attenersi agli accordi pattizi, assumendo comportamenti che ledono fortemente i diritti del personale di Polizia Penitenziaria colà in servizio e mettendo in discussione le prerogative delle OO.SS. rappresentative del Comparto Sicurezza, lasciando irrisolti e per molti aspetti peggiorati le seguenti questioni, nonostante vi sia un Protocollo d’Intesa Locale tutt’ora vigente e che la S.V. dovrebbe continuare a rispettare.

• I Coordinatori delle UU.OO. si trovano quotidianamente comandati in qualità di Sorveglianza Generale, per cui tutti gli adempimenti a loro demandati vengono svolti in aggiunta al Coordinamento della Sorveglianza Generale, con non pochi disagi sia per il personale di P.P. che per le pratiche da evadere relative alla vita detentiva dei ristretti.
• I posti di servizio organizzati sui quattro quadranti ormai vengono gestiti solo sui tre quadranti, infatti è dal periodo estivo del 2017 che ormai il servizio è organizzato solo su tre quadranti orari.
• Il coordinamento della Sorveglianza Generale coperta nell’arco temporale 08.00 24.00 dai ruoli dei Sovrintendenti e Ispettori, capita a volte che sia coperta anche da Assistenti Capo.
• Il Nucleo Interprovinciale Traduzione e Piantonamenti quotidianamente attinge dal quadro permanente del servizio a turno, facendo crollare i livelli di sicurezza dell’Istituto, a discapito del personale restante in servizio interno, pur costatando sovente sul mod. 14 A che il personale del N.I.T.P. resta libero dal servizio, mentre quelli del Servizio a turno comandato a svolgere compiti di scorta.
• La concessione dei riposi ricadenti nelle giornate festive è ridotta rispetto a quanto previsto. Tali violazioni ormai sono divenute assoluta normalità, tant’è che ogni mese si ripete la stessa cosa, sostituendo il riposo che dovrebbe essere concesso nella giornata festiva, con il turno smontante di notte, in forma di “contentino”.
• Il superamento del numero massimo dei turni notturni e serali previsti è orma routine consolidata.
• I turni di servizio eccedenti le nove ore di servizio consecutive ormai sono divenuti la regola, infatti quasi quotidianamente i turni di servizio mattinali vengono protratti oltre le nove ore per colmare la carenze dei turni pomeridiani, che in maniera consolidata sono sempre carenti in conseguenza all’apporto previsto del 35% delle assenze a vario titolo.
• Il congedo ordinario residuo degli anni passati ormai ha superato soglie abnormi, con punte che superano i 160 giorni procapite e, pertanto, si invita codesta Direzione ad adottare immediatamente un piano di smaltimento.
• La non attivazione delle procedure per la mobilità interna, soprattutto per quanto riguarda il N.T.P. interprovinciale, in violazione alle previsioni di una rotazione dei posti di servizio di due unità all’anno

Atteso che l’attuale P.I.L. viene costantemente violato, le scriventi O.S., intimano codesta Direzione a rispettare in maniera pedissequa gli accordi già sottoscritti e fissano una scadenza di giorni 60 (sessanta) a partire dalla data odierna, per sanare le reiterate questioni fin’ora disattese.
Nel termine suddetto, laddove dovesse registrarsi un qualsiasi ulteriore inadempimento o violazione del vigente P.I.L., queste Segreterie regionali chiederanno l’immediata attivazione della prevista Commissione Arbitrale Regionale.
Si invita il Sig. Provveditore Regionale in indirizzo, di procedere agli interventi di competenza nei confronti della Direzione materana, finalizzati alla risoluzione delle annose problematiche rappresentate.

f.to
I Segretari Regionali
Saverio BRIENZA – S.A.P.Pe.
Vito MESSINA – U.S.P.P. Polizia Penitenziaria
Giuseppe MORLINO – C.G.I.L F.P.

di Saverio Brienza

Controlla anche

PROMOZIONE ALLA QUALIFICA DI SOVRINTENDENTE CAPO – SCRUTINIO PER MERITO ASSOLUTO ANNO 2018

sovr16118.pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *